Condividi questa storia

GVision Italia continua la collaborazione con la più grande azienda di trasporti in Italia.

Gli autobus a bordo dei quali il progetto piota ha previsto l’installazione di telecamere sono una cinquantina in tutto. Ogni apparato installato è costituito da quattro telecamere (ma può arrivare fino a otto) con una capacità di registrazione di 25 fotogrammi al secondo in conformità alle disposizioni di legge per il mantenimento delle registrazioni. Una telecamera è situata sull’apertura accanto all’autista. Le altre tre, invece, sono distribuite lungo il corridoio e, mediante riprese incrociate, sono in grado di monitorare tutto il vano interno.

Oltre al fatto di essere apparati “mobili”, montabili sia su autobus che su treni, la loro peculiarità è data dalla possibilità di collegarsi da remoto mentre l’automezzo è in movimento. E’ possibile, dalla sala operativa o dalla sala di controllo, collegarsi e visionare in tempo reale quello che sta accadendo a bordo, verificando se l’autobus è particolarmente affollato, se si sta verificando un tentativo di aggressione ai danni dell’autista o di un passeggero o qualsiasi altro accadimento insolito.

GVision Italia. Lavoriamo da 20 anni ogni giorno per poter garantirvi la totale sicurezza e tranquillità!

Altre storie G Vision Italia