Archivio Mese: aprile 2015

Italian_traffic_signs_-_autostrada.svg

Autostrade per l’Italia e Geovision

Attraverso le tecnologie di ripresa delle nuovissime telecamere Geovision, sono disponibili le immagini dei tratti autostradali coperti dalla nuova APP My Way. È disponibile gratuitamente presso l’Apple Store e i principali App store Android, la nuova APP My Way, l’applicazione di Autostrade per l’Italia, realizzata in collaborazione con Infoblu, che permette di pianificare viaggi su circa 60.000 km di strade e autostrade in modo semplice e intuitivo. PRINCIPALI FUNZIONALITÀ:
  • VAI A DESTINAZIONE: in cui l’utente in viaggio ha la possibilità di creare un «Nuovo Percorso» inserendo partenza e destinazione per ricevere informazioni puntuali lungo il percorso richiesto, oppure salvare e consultare i  percorsi più frequenti fra i preferiti;
  • SEGUIMI: basta mettersi in viaggio per avere informazioni di viabilità in tempo reale (velocità di percorrenza ed eventi di traffico) intorno a sé.
  • MY WAY: si potrà guardare l’ultimo collegamento My Way, consultare il palinsesto o accedere alla sezione “Infotraffico” che fornisce informazioni di traffico aggiornate su mappa georeferenziata.
  • TELECAMERE: è possibile visualizzare le immagini provenienti dalle nuove telecamere HD Geovision, della rete autostradale e salvare tra i preferiti le telecamere d’interesse.
  • TUTOR E AUTOVELOX: in autostrada si potrà ricevere un messaggio quando si entra su tratta coperta da tutor e da quel momento una barra in alto riporterà la velocità media tenuta tra due portali.
  • AREE DI SERVIZIO: si potranno visualizzare le aree di servizio presenti sulla rete autostradale e  accedere a una  pagina di comparazione dei prezzi carburante delle 4 Aree di Servizio successive.
iWatch-packaging
SOLO GEOVISIONDISTRIBUTORI E CONSULENTI ESCLUSIVI DEL MERCATO GEOVISIONDa oltre 17 anni profondi conoscitori del mondo Geovision. Sin dagli albori della videosorveglianza GVision si avvale dei migliori interpreti nel campo della videosorveglianza. La nostra caratteristicha e’ quella di non diluire le nostre conoscenze con prodotti di altra natura e marca. L’esclusivita’ della distribuzione Geovision ci consente di offrire sistemi integrati di sicurezza con un rapporto tecnico/economico inarrivabile da altri.
Pagebuilder Ipsum

Progettazione di sicurezza

Già da qualche anno, il tema della sicurezza ha assunto centralità e rilevanza all’interno di un quadro di priorità strategiche: le minacce che possono incombere in un tale contesto Italiano di grande comunicazione – e in spazi in cui ogni anno transitano milioni di persone un livello di rischio che non può certo essere secondo a quello di altri contesti, come, a titolo di esempio, può essere quello relativo alla sicurezza negli aeroporti. La valorizzazione di questi siti è finalizzata ad incrementare la tranquillità e la sicurezza degli utenti, attraverso una maggiore consapevolezza e attenzione dell’ordine pubblico rispetto ai luoghi aperti e densamente frequentati come, appunto, le stazioni ferroviarie. Importante sarà il rafforzamento complessivo degli strumenti operativi di prevenzione e controllo che ruotano intorno all’ambito della Security e l’attivazione di specifiche azioni di risposta in contesti di particolare problematicità.
ONVIF-Logo

ONVIF

Geovision fa parte del consorzio ONVIF e i nostri prodotti sono conformi alle normative vigentiL’ONVIF (Open Network Video Interface Forum) è un’organizzazione che ha come scopo quello di favorire la compatibilità tra le apparecchiature impiegate nella videosorveglianza, basate sul protocollo di comunicazione IP; in particolare di rendere interoperabili sistemi realizzati da aziende differenti.Questa compatibilità si attua concretamente tramite la standardizzazione dei:
  • protocolli di comunicazione;
  • rilevamento dei dispositivi;
  • assegnazione degli indirizzi IP;
  • controllo e configurazione dei dispositivi remoti;
  • protocolli dei flussi audio-video;
  • visualizzazione e registrazione dei flussi audio-video.
La standardizzazione promette la possibilità di disporre di software indipendente, per la gestione e la post-elaborazione dei flussi audio-video presenti su vari canali.L’organizzazione stabilisce delle specifiche (aggiornate periodicamente) a cui i produttori possono aderire volontariamente. I dispositivi che rispettano le specifiche possono richiedere la certificazione ONVIF. Ad oggi, la specifica approvata è la 2.2.